Sci Club Lecco nell’elite nazionale

L’inverno, si sa, è tempo di sci e tra le società più storiche e vincenti del territorio lariano c’è senza dubbio lo Sci Club Lecco del presidente Arturo Montanelli.

Il sodalizio nacque nel lontano 1931 e il primo presidente fu Mario Cereghini, sciatore lecchese membro del direttivo centrale della Fisi per un decennio e vincitore di numerosi titoli sia a livello locale che universitario. I risultati non tardano ad arrivare e già tre anni più tardi lo Sci Club Lecco conquista il sesto posto assoluto ai Campionati Italiani di Sestriere. Tra i presidenti che si succedono nel primo mezzo secolo di vita spiccano Riccardo Cassin, celebre alpinista capace di raggiungere con le sue spedizioni vette impensabili ai tempi, nonché tra i soci fondatori del club, e il suo successore, Giovanni Battista Valsecchi che organizzò per la prima volta nel territorio lecchese il Campionato Italiano Assoluto di Gigante e due gare di Super Gigante valide per la Coppa Europa. A Gianni Rota, presidente per più di 20 anni, si deve la costituzione del Comitato Provinciale Fisi di Lecco. Tra i suoi progetti realizzati anche la Settimana Invernale del Fondo in Valsassina.

La società è in costante crescita, sia a livello numerico che qualitativo. Nel 1995 lo Sci Club Lecco si classifica al 13° posto della graduatoria nazionale tra più di mille società partecipanti, a dimostrazione della bontà dell’attività messa in pratica dal team, vincendo inoltre nello stesso anno il primo titolo italiano a squadre nella categoria Master, con Domenico Invernizzi vincitore di tre titoli veterani e secondo ai Campionati del Mondo di categoria. Risultati di grande prestigio, che valgono nel 1998 la Stella d’Oro assegnata dal Coni.

Il nuovo secolo si apre con i due ori e un argento vinti nuovamente da Domenico Invernizzi ai Campionati del Mondo Master, ma a ben figurare sono anche le nuove leve. È il caso ad esempio di Roberta Melesi, che proprio partendo da Lecco arriverà a difendere i colori delle Fiamme Oro, o di Alessia Medetti, capace nel 2010 di entrare a far parte della squadra C della nazionale. Dopo di lei vestono l’azzurro anche Ivan Codega, Tommaso Sala e Davide Cazzaniga, che debutteranno poi anche in Coppa del Mondo, mentre nel 2012 il club sale al primo posto nazionale per quanto riguarda l’attività giovanile. Tra i risultati di maggior rilievo degli ultimi anni vanno citati i due ori e il bronzo di Michelangelo Tentori alle Universiadi di Granada del 2015.

Oltre al più tradizionale sci, con corsi per tutte le età, dal 2006 è attiva anche una speciale sezione Sky&Fun riservata ai più piccoli dai 3 ai 10 anni. Il progetto è quello di far avvicinare i bambini meno esperti allo sci in modo divertente e allegro, con attività svolte presso i Piani di Bobbio ed escursioni in altre località a quali Madesimo, Valgerola e Santa Caterina Valfurva.

Claudio Zubani

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *