Pizzo dei tre Signori

Pizzo dei Tre Signori

Il Pizzo dei Tre Signori è una montagna (2.554 m) sulla cresta principale delle Alpi Orobie, ove questa si pone tra i solchi orografici della Valtellina, della Val Brembana e della Valsassina.

Gode di una particolare fama “geografica” che il nome ricorda, essendo da secoli il punto geografico di spartizione tra tre diverse giurisdizioni politiche: un tempo tra lo Stato di Milano, la Repubblica di Venezia e il Canton dei Grigioni nella Confederazione Elvetica, quand’essa occupava la Valtellina, oggi tra la Provincia di Sondrio, la Provincia di Lecco e la Provincia di Bergamo. I versanti principali della vetta sono quelli che scendono verso le valli sopracitate e presentano itinerari di salita sempre agevoli, ancorché lunghi.
Il più interessante risulta tuttavia quello che raggiunge la sommità del lato valsassinese per la cresta ovest, presentando poco sotto la vetta un pittoresco passaggio roccioso attrezzato con catene denominato “Il Caminetto”, il che ne denota la particolare morfologia. Dal versante valtellinese il Pizzo dei Tre Signori è anche una meta scialpinistica, il cui interesse è mitigato dalla lunghezza dell’itinerario e dalla scarsa sciabilità generale. La cima frequentata per quasi tutto l’anno, offre un panorama molto vasto ed interessante, notevole soprattutto sulle vette retiche del Masino e del Bernina, nonché verso i solchi vallivi bergamaschi.

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *