Claino con Osteno

Claino con Osteno è un piccolo paese sul lago di Lugano, appartenente alla Val d’Intelvi. È formato da piccole frazioni Osteno, Rescia e Righeggia che si trovano in riva al lago. Le altre, Barclaino, San Lucio e Claino si trovano in posizione più elevata e dominano il lago con una splendida vista.

Claino con Osteno Il nome della località è dato dalle frazioni maggiori. La storia della località inizia almeno mille anni prima di Cristo, con gli insediamenti del Caslè e poi dell’Alpe di Verna. La frazione di Barclaino si trova in posizione sopraelevata sulla parte italiana del lago di Lugano. Sorge sulle fondamenta di un vecchio fortino e dal nome dell’unica piazza del paese “piazza del Forte“. Sono ancora oggi visibili i resti delle mura e di una torre. Per tutto il Medioevo e durante il periodo dei Comuni, il paese costituì un importante punto strategico, data la sua posizione d’ingresso nella Val d’Intelvi.

Chiese

Si segnala il piccolo oratorio della Madonna delle Grazie, ricco di affreschi e stucchi del XVII secolo. La chiesa dedicata ai Santi Pietro e Paolo del XIII secolo. È arricchita con affreschi e stucchi ed è caratterizzata da una pittoresca scalinata barocca. La frazione di Claino conserva una chiesa di origine romanica dedicata a San Vincenzo con un’abside semicircolare e da un imponente altare marmoreo del 900. Intorno ad essa si è formato il nucleo del paese. Ancora oggi si possono vedere case antiche con portali d’epoca romanica, facciate decorate da graffiti e affreschi, ma anche case fortificate del periodo rinascimentale.

Chiesa di San Vincenzo

La parrocchiale di S. Vincenzo a Claino è documentata alla fine del XIII secolo. Nel primo Quattrocento vi fu costruito in facciata un avancorpo trasversale, con un bel portale tardo-gotico, per alloggiarvi il battistero. All’interno segnaliamo la Pietà dipinta dal Gentilino nel 1492; la terracotta del clainese Marco Antonio Prestinari, bozzetto dell’opera da lui scolpita nel duomo di Milano, raffigurante l’Adorazione dei Pastori. Inoltre una bella ancona della fine del XV secolo con la Vergine col Bambino e Santi; la settecentesca Presentazione al Tempio di Rocco Comanedi.

Lontano dall’abitato di Claino, lungo l’antico percorso che conduceva a Porlezza, sorge l’oratorio di S. Giulia, che nel campanile racchiude tracce di un primitivo edificio romanico. L’oratorio fu quasi interamente ricostruito nel XVII secolo ed è preceduto da un bel portichetto. All’interno statue in stucco di Francesco Prestinari (1640) ed i dipinti seicenteschi narranti la storia della Santa. Sempre a Claino, poco lontano dalla chiesa, sorge un palazzetto quattrocentesco fortemente rimaneggiato. Dell’antico edificio, restano tracce di muratura in conci di pietra ben allineati ed alcuni portali a semicerchio ribassato monocentrico, eseguiti in pietra squadrata dallo scalpellino.

Chiesa di San Rocco

La frazione di Righeggia si trova ad ovest di Osteno. È famosa per aver dato i natali allo scultore rinascimentale Andrea Bregno. È molto apprezzata a livello turistico data la posizione in riva al lago Ceresio.

Condividi su

2 Responses

  • Non scordate le diverse opportunità offerte nel comune per gli amanti del trekking o semplicemente della natura. Tra le varie opzioni potete cominciare con scoprire tutte le frazioni del comune attraverso un tour circolare a piedi o in bici che permetterà di ammirare i piccoli borghi e la rigogliosa natura che li circonda assaporando in modalità slow le loro radici artistiche,storiche e culturali. Il tutto con panorama mozzafiato sul Ceresio e le sue vallate. Info su http://www.clainoconostenoturismo.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *