Greenway del lago di Como

Greenway del lago di Como: con la mobilità dolce alla (ri)scoperta di antichi borghi, piccoli campanili o affascinanti ville e giardini, per non parlare dei panorami mozzafiato, che ovviamente non possono mai mancare.

In questo articolo scoprirai come vivere un’esperienza unica e allo stesso tempo sostenibile sul lago di Como!

Che cos’è una Greenway?

Letteralmente “via verde”, la Greenway è una strada pedonale, termine che venne definito da Tom Turner (1998) come un “percorso piacevole dal punto di vista ambientale”. Esso racchiude due principali concetti:

  • green(verde): indica tutto ciò che è apprezzabile dal punto di vista ambientale , naturalistico, paesaggistico, storico-architettonico e culturale;
  • way(via, percorso): oltre ad indicare fisicamente le vie di comunicazione (strade, ferrovie, fiumi, ecc.) rimanda ad un’idea di movimento e attività.

Le greenways costituiscono quindi un sistema di percorsi dedicati a una circolazione non motorizzata in grado di connettere le popolazioni con le risorse del territorio e con i centri storici degli insediamenti urbanistici, soprattutto nelle aree rurali. La principale caratteristica delle greenways è quindi la loro perfetta e rispettosa integrazione con l’ambiente circostante permettendo di conseguenza una fruizione sostenibile, educativa, sicura ed accessibile del territorio.

Per scoprire di più sull’argomento -> http://www.greenways.it/definizioni.php

La Greenway del lago di Como

La Greenway del lago di Como, detta anche Greenway del Lario, è un ottimo modo per scoprire la parte settentrionale del lago da un punto di vista alternativo (ma altrettanto, se non ancor più stupendo) e con un approccio molto più sostenibile delle tradizionali escursioni in auto o in battello. E’ sicuramente il posto ideale per chi desidera godersi una giornata lungo il lago immergendosi nel vero e proprio territorio locale mantenendo allo stesso tempo un basso impatto ambientale.

Questa passeggiata panoramica è infatti interamente percorribile a piedi e si snoda per circa 10 chilometri attraversando i borghi di Colonno, Sala Comacina, Ossuccio, Lenno, Mezzegra, Tremezzo e Griante. Dato il suo scarso dislivello è percorribile in tutta facilità anche dalle persone poco o non allenate: per percorrere l’intero tratto saranno necessarie all’incirca 3 ore e mezza di piacevole camminata, ma per i più pigri è possibile percorrerne anche solo una o più zone. Inoltre al ritorno si può comodamente approfittare dei bus di linea.

La particolarità di questa escursione è che grazie ad essa è possibile immergersi in tutta la bellezza naturalistica e paesaggistica del lago da vicino e scoprire le sue meraviglie nascoste da un punto di vista marcatamente locale: immaginate di gironzolare tra vicoli stretti e quasi segreti, di attraversare piccoli e fiorenti uliveti e talvolta di fermarvi a fare delle brevi soste sulle romantiche e confortevoli sponde del lago, ovviamente accompagnate da ampie e magnifiche vedute.

Tutto ciò vissuto rigorosamente senza stress e con il tempo che scorre lentamente, scandito solo dalla nostra voglia di fermarci qua è la per una fotografia, un gelato, una fugace visita o semplicemente per fermarci ad ascoltare l’aria fresca che ci accarezza le tempie ed il canto degli uccellini che volano sopra la nostra testa con gli occhi socchiusi a causa della brillantezza del sole che riflette sull’acqua.

Durante il percorso potrete ovviamente fare una pausa dovunque vogliate, magari per un pic-nic all’aperta o per un aperitivo presso i vari localini che è possibile incontrare lungo la strada (chi non si farebbe un selfie con un calice di vino vista lago, corredato dal rosso e dell’arancione del calare del sole al tramonto?).

Lungo la via ci sono inoltre molte fontanelle dove potrete riempire la vostra borraccia e dissetare anche i vostri amici a quattro zampe qualora li vorrete portare con voi (ne saranno sicuramente felici).

Ora che siete ben informati, alcuni consigli utili prima di organizzare la vostra giornata perfetta lungo la greenway del lago di Como:
  • Si tratta di una passeggiata che si può fare tranquillamente tutto l’anno (anche in inverno, grazie a condizioni climatiche piacevolmente miti, all’assenza di nebbie ed all’effetto termico delle acque del lago), tuttavia in piena estate è consigliabile evitare di camminare durante le ore centrali della giornata in quanto la strada è interamente al sole. Le stagioni migliori per percorrerla restano solitamente l’autunno e la primavera in particolare, che regala splendide esplosioni di colori e profumi.
  • Nonostante si tratti di una camminata di facile percorribilità è sconsigliato effettuarla con passeggini al seguito poiché il percorso è spesso caratterizzato da ciottolato.

Per maggiori informazioni riguardanti l’itinerario della Greenway del Lario potete visitare il sito ufficiale: https://greenwaylagodicomo.com/it/.

Buona camminata! 

Scritto da Chiara Tisat

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *