Due mostre da non perdere a Como

 

Appassionati d’arte, cultura e moda segnatevi queste due mostre imperdibili che si svolgeranno fino alla fine di marzo nella città di Como

mostre a como

Manlio Rho: il senso del colore tra tessile e arte

Il Museo della Seta di Como ospita fino al 31 marzo, la mostra: “Manlio Rho: il senso del colore tra tessile e arte” curata da Luigi Cavadini e Francini Chiara.
La mostra illustra le tecniche artistiche dell’artista Manlio Rho, esperto disegnatore ed uno dei maggiori esponenti dell’astrattismo storico italiano. Attraverso diversi materiali risalenti agli anni Trenta e Cinquanta, l’esposizione mostra il legame e le influenze tra le varie arti utilizzate dall’artista nelle sue opere: geometria, ricerca del colore ed astrazioni. Troverete disegni, dipinti, cartelle colori e documenti cartacei, molti dei quali inediti.
La mostra è accompagnata da un catalogo di testi introduttivi e di approfondimenti, editi dai curatori del Museo della Seta.

Tutte le informazioni le trovate qui :

Bizarre, novità e stravaganze delle sete europee del XVIII secolo

Altro appuntamento imperdibile è la mostra che si svolgerà fino al 31 marzo presso le sale espositive di Villa Sucota, sede della Fondazione Antonio ratti: “Bizarre, novità e stravaganze delle sete europee del XVIII secolo” a cura di Maddalena terragni e Gregorio Magnani.
La mostra presenta un dialogo inedito tra la selezione di tessuti “bizarres” provenienti dalle collezioni FAR e TGL, e l’opera dell’artista Stefano Arienti.
Curiosi? Non perdetevela!

Tutte le informazioni le trovate qui 

Condividi su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.